27 gennaio 2021 - Giornata della Memoria

 

24 gennaio 2020 - Giornata della memoria a Barbarano Mossano

 
 

27 gennaio 2020 - Pescantina ONORA Pietro Piotto

 

2-3-4 Novembre 2018

Berlino, visita alla mostra Tra più fuochi: la storia dei militari internati italiani

 

 

25 Aprile 2017

Festa della Liberazione a Lonigo

 

27 Gennaio 2017 Giornata della Memoria

 

 

Caldogno:la serata sugli Internati Militari Italiani con la testimonianza del 90enne Galvan

 

Il Comune di Caldogno ha organizzato, in occasione del Giorno della Memoria il 27
gennaio 2015, una serata sugli Internati Militari Italiani, ospitando anche la
testimonianza del 90enne Giovanni Galvan (foto): iniziativa che ha attirato una
notevole mole di pubblico e per la quale il Comune di Caldogno ha deciso di
pubblicare l'elenco dei suoi IMI. Presente anche l'ANEI (Associazione Nazionale
ex internati) che rivolge un appello a tutti i comuni vicentini.

La nota del Comune di Caldogno sulla serata:

In occasione del Giorno della Memoria  2015 il Comune di Caldogno, grazie alla
collaborazione dell'ANEI di Vicenza (Associazione Nazionale ex internati), ha
reso pubblico l'elenco dei 105 militari calidonensi che dopo l'8 settembre del
1943 finirono nei campi di prigionia in Germania. 

"E' un incontro che abbiamo fortemente voluto come amministrazione comunale", ha
affermato Luisa Benedini, assessore alla cultura, "grazie all'Associazione
dei Fanti e all'ANEI siamo riusciti ad organizzarlo. Lo scopo è quello di non
dimenticare anche la storia di questi uomini, gli ex internati militari
italiani, le loro storie, il loro sacrificio".

"Tutto ciò per esaltare i valori in cui crediamo", ha concluso Benedini, "come
la libertà, il dialogo, la pace, tutti valori che diamo per scontati, ma che
sono stati conquistati anche con il rifiuto di imbracciare il moschetto per una
parte avversa alla nostra Patria, da parte dei militari italiani che si
trovavano a Nord della Linea Gotica dopo l'8 settembre del 1943".

All'incontro sono intervenuti per un saluto anche il presidente dell'Associazione Fanti
Lorenzo Santuliana che ha organizzato la serata, il presidente dell'Anei di
Vicenza Ivo Piaserico. La relazione centrale nella quale è stata spiegata la
figura degli IMI, ovvero gli internati militari italiani e la loro storia, è
stata curata dal dottor Roberto Benetti, figlio di un ex internato.

"Gli ex internati avrebbero diritto per legge ad una medaglia d'onore", ha
affermato Benetti, "ma nel vicentino dove gli IMI furono 10188 solo 200
hanno richiesto il riconoscimento".

"L'appello ai comuni e ai cittadini che facciamo noi dell'ANEI", ha sottolineato
Benetti, "è quello di far riconoscere gli ex internati e recuperare più
materiale possibile, recuperare le loro storie, anche tramandate ai
figli". Per saperne di più www.aneivicenza.it

A Caldogno, grazie all'Università adulti-anziani è stato fatto un bel lavoro: sono state
raccolte alcune testimonianze. In particolare nell'edizione 2014 dei Quaderni
calidonensi è stata riportata la storia di Giovanni Galvan a cura di Gianfranco
Toniolo e Marisa Todescato. Durante la serata l'anziano agricoltore 90enne
(Galvan) è intervenuto raccontando alcuni aneddoti della pericolosa vita nei
lager, degli stenti patiti per la fame, del lavoro coatto nelle fabbriche
belliche tedesche e nelle campagne dei gerarchi nazisti e di quante volte ha
rischiato la pelle. 

All'incontro, oltre all'assessore alla cultura Luisa Benedini, erano presenti anche alcuni
amministratori locali, oltre un centinaio di cittadini e il consigliere
regionale Costantino Toniolo.

 

 

 

 

27 gennaio 2020 - Pescantina ONORA Pietro Piotto