25 APRILE 2021 

INIZIATIVE PROMOSSE DA ANEI VICENZA

 

IL LIBRO DI SPARTACO CASAROTTO E' USCITO. 

 
 

a cura di Reginaldo Dal Lago e Denis Vidale

 
Spartaco nasce nel 1919, in pieno Biennio Rosso. Fosse nato un paio di anni dopo, se lo sarebbe sognato un nome così.
Si becca in pieno tutta l’istruzione fascista, fino alla seconda magistrale, che peraltro gli servirà per imboscarsi in fureria quando, nel marzo del ’40, va sotto le armi. È lì che lo scova la guerra. A Natale del ’41 parte da Vicenza per la Croazia «quasi contento perché stanco della vita ormai monotona del distretto». Da ora in avanti ha poco da annoiarsi: 18 mesi di dura repressione dei partigiani jugoslavi, 19 nel lager di Blumenthal. Gli resta il gusto della scrittura. Scrive a casa qualcosa come 327 lettere, e tiene un diario, straordinario, perché Spartaco sa scrivere. Racconta in modo leggero e immediato gli avvenimenti, le emozioni e i pensieri che si agitano nella sua e nelle teste dei commilitoni. Ne vien fuori una storia tragica e sorprendente perché tocchi con mano la nefasta banalità del male, ma ne emerge altresì la sconcertante banalità del bene, come osservò Deaglio che, intervistando Perlasca, giusto tra le nazioni per aver salvato migliaia di ebrei, si sente rispondere: «perché lei, al posto mio, non avrebbe fatto altrettanto?».
 
 

per il 25 aprile 2021 il comunicato stampa del Presidente Nazionale ANEI

anei.it/comunicati-stampa-2/

2 APRILE 1945 - 2 APRILE 2021

ALESSANDRO COMBERLATO  EX IMI ANCORA VIVENTE RICORDA LA SUA LIBERAZIONE...

Leggi: I testimoni

Buona Pasqua Alessandro e a tutti gli IMI

 

Per la Giornata della Memoria 2021

 

L'ANEI di Vicenza pubblica a partire dal 20 gennaio 2021 un video che ricorda gli EX IMI... alcuni di loro non ci sono più

youtu.be/lyTkil6VBzU

 

Per la Giornata della Memoria 2021 L'ANEI di Vicenza con l'Amministrazione Comunale di Malo ricorda gli IMI - Internati Militari Italiani 

 

 il link con il video della conferenza - Testimonianza

https://www.youtube.com/channel/UCBhYLPmsYqHNn_992ywa1_A

 

link per collegarsi: vedi pagina facebook

www.facebook.com/groups/379170962934475/

Letture consigliate per la Memoria degli IMI

Pubblicazioni

Consiglio di Lettura...per la Giornata della Memoria 

  

m.facebook.com/groups/379170962934475/permalink/792938921557675/

Iniziativa Segnalata

Una marmetta per ricordare il proprio caro EX IMI che non c'è più

MARMETTA

 

21 DICEMBRE 2020

Scoperta la lapide in memoria dei perseguitati vicentini dal nazifascismo

 
E' stata scoperta oggi sul muro delle ex carceri di San Biagio la lapide in memoria dei perseguitati vicentini dal nazifascismo. La breve cerimonia è stata organizzata nel giorno in cui Vicenza ricorderà d'ora in avanti la tragica partenza di 77 uomini e donne per Mauthausen. Si trattava di prigionieri politici, tra cui il Giusto fra le Nazioni Torquato Fraccon e Franco Fraccon. Soltanto in quattro fecero ritorno a casa.
 
 
Questa mattina a San Biagio erano presenti il vicesindaco del Comune di Vicenza Matteo Tosetto con il capo di gabinetto Luca Milani, la direttrice dell'Istrevi, Istituto storico per la Resistenza, Marina Cenzon, il presidente dell'Accademia Olimpica Gaetano Thiene per ricordare l'accademico e partigiano Luigi Massignan, sopravvissuto a Mauthausen e di recente scomparso, il presidente vicentino dell'Anei, Associazione nazionale ex internati, Roberto Benetti, il presidente vicentino dell'Anpi, Associazione nazionale partigiani d'Italia, Roberto Pellizzaro e il presidente vicentino dell'Avl, Associazione volontari della libertà, Francesco Binotto.
“Con lo scoprimento di questa lapide – ricorda il vicesindaco Matteo Tosetto – completiamo l'attuazione di quanto previsto dalla mozione approvata dal consiglio comunale del 20 luglio 2017 per ricordare le persecuzioni nazifasciste. Questa cerimonia d'ora in avanti sarà un appuntamento fisso per Vicenza. Quest'anno, a causa delle normative anticontagio, erano presenti soltanto alcuni rappresentanti istituzionali e delle associazioni legate a quegli eventi. L'auspicio è che dall'anno prossimo possano partecipare anche gli studenti, a cui abbiamo il dovere di trasmettere la memoria di quei fatti tragici e i valori a cui si ispira la nostra città, medaglia d'oro per la Resistenza”.
Questo il testo della lapide: “In memoria dei prigionieri politici che nel carcere di San Biagio furono rinchiusi e torturati e di coloro che da qui furono deportati nei campi di sterminio nazisti”, con la citazione di Neri Pozza. “Olà, chi siete ombre affettuose che portate stendardi di rivolta come sacri gigli? Conoscete Antonio, Franco, Michele, Carlo, Torquato...”.
 

 

E' APERTO IL TESSERAMENTO PER L'ANNO 2021.

 

CHI VUOLE RINNOVARE L'ISCRIZIONE BASTA EFFETTUARE IL VERSAMENTO 

DELLA QUOTA ASSOCIATIVA

 

CLICCA QUI

Per Iscriversi

On line l'ultimo numero di NOI DEI LAGER

www.facebook.com/groups/379170962934475/

 

On line i lavori sul convegno

nel quale vi è l'intervista del nostro compianto ex IMI Pietro Piotto

 

collegati su

memoriavittimenazismofascismo.it/

4 Novembre 2020

AL BUNKER SI PARLA ANCHE DEGLI INTERNATI MILITARI ITALIANI

 
PER INFO
 

4 Novembre 2020 Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate 

LEGGI IL COMUNICATO DELL'ANEI NAZIONALE

 

anei.it/comunicati-stampa-2/

 

 

MANIFESTAZIONE A COSTABISSARA

DOMENICA 6 SETTEMBRE 2020

GUARDA IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE

https://www.youtube.com/watch?v=88tyCiyHTSw

 
foto di Gianluigi Oboe e Antonio Balasso
Onore ai caduti
ANEI...PRESENTE!
S.Messa in suffragio degli Internati 
La preghiera dell'internato letta dal Vicepresidente Zarantonello
Cari soci,
l’emergenza dettata dal Coronavirus e le conseguenti disposizioni ministeriali ci costringono alla
forzata inattività, per ora fino al 3 aprile. Ci sentiamo particolarmente vicini alle regioni e alle province
maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria, pensiamo in particolar modo alla chiusura del nostro
Museo di Padova, luogo di incontro, in questo periodo, di numerose classi di studenti che, grazie
all’opera dei volontari e alle testimonianze lì presenti, vengono a conoscenza delle drammatiche
vicende degli IMI. Ma ricordiamo anche il blocco dei viaggi della memoria, organizzati dalle nostre
sezioni, delle conferenze, degli incontri istituzionali, delle presentazioni di nuovi volumi, insomma di
tutte le attività che la nostra Associazione organizza e attua grazie all’opera dei volontari che sono il
pilastro portante dell’ANEI e ai quali va la nostra grande riconoscenza. Il Consiglio direttivo che
doveva essere indetto questo mese viene necessariamente aggiornato più avanti, in attesa di nuove
disposizioni e nella speranza di un deciso miglioramento dell’attuale situazione.
Cordiali saluti a tutti.
La Presidenz

Cari soci,
l’emergenza dettata dal Coronavirus e le conseguenti disposizioni ministeriali ci costringono alla
forzata inattività, per ora fino al 3 aprile. Ci sentiamo particolarmente vicini alle regioni e alle province
maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria, pensiamo in particolar modo alla chiusura del nostro
Museo di Padova, luogo di incontro, in questo periodo, di numerose classi di studenti che, grazie
all’opera dei volontari e alle testimonianze lì presenti, vengono a conoscenza delle drammatiche
vicende degli IMI. Ma ricordiamo anche il blocco dei viaggi della memoria, organizzati dalle nostre
sezioni, delle conferenze, degli incontri istituzionali, delle presentazioni di nuovi volumi, insomma di
tutte le attività che la nostra Associazione organizza e attua grazie all’opera dei volontari che sono il
pilastro portante dell’ANEI e ai quali va la nostra grande riconoscenza. Il Consiglio direttivo che
doveva essere indetto questo mese viene necessariamente aggiornato più avanti, in attesa di nuove
disposizioni e nella speranza di un deciso miglioramento dell’attuale situazione.
Cordiali saluti a tutti.
La Presidenza

SEGUICI SU FACEBOOK:

www.facebook.com/groups/379170962934475/

La Prof.ssa De Bernardis Antonella (ANEI Nazionale) ha pubblicato su  "Carte Italiane" la rivista del Dipartimento di Studi Italiani della University of California Los Angeles, U.C.L.A., un saggio sui cappellani militari italiani

 

 

PRENOTATE LA COPIA DELLA NUOVA EDIZIONE DEL LIBRO !!

  Per venirci a trovare chiedi un appuntamento

 

aneivicenza@gmail.com

cell. 320-0974030



 

 

CONCESSIONE DELLA MEDAGLIA D'ONORE AGLI IMI

Se sei un IMI, o un figlio o un nipote

di un ex deportato nei lager nazisti tra il 1943 e il 1945, ricorda che è concessa la medaglia d'onore!! Per avere informazioni chiamaci!

Medaglia d'onore

 

 

SE VUOI METTERTI IN CONTATTO CON NOI PRENDI UN APPUNTAMENTO TRAMITE:

aneivicenza@gmail.com

cell. 320-0974030

 

Galleria foto: HOME

La galleria di immagini è vuota.